esempio business plan startup

Esempio business plan startup, pratico e gratuito

Il business plan è la base ideale per far partire la tua attività imprenditoriale, per questo, un esempio business plan startup è ciò di cui hai bisogno per partire.

Il business plan, inoltre, non è solo fondamentale per la fase di avvio, ma anche per le fasi di controllo e sviluppo della tua idea di business.

Per realizzarlo, puoi basarti inizialmente su un’analisi SWOT, mettendo in evidenza i punti di forza e i possibili rischi nel portare avanti il progetto.

In generale, il documento serve a mostrare agli investitori le potenzialità di un business, includendo dettagli sul mercato in cui si intende operare (settore specifico) e sul team che compone la startup.

Per questo, un esempio business plan startup deve aiutarti a mettere a fuoco tutte le aree necessarie per redigere un documento funzionale ed efficace.

Se vuoi fare un passo in avanti verso il raggiungimento dei tuoi obiettivi, quindi, leggi quanto segue e adotta le linee guida del seguente esempio business plan startup.

Se vuoi, scopri di più su cos’è il Business Plan con questo video.

Esempio business plan startup, quale scegliere

Che cosa include un esempio business plan startup?

Sostanzialmente un modello di business plan deve proporre un overview completa su quello che è e ciò che sarà il tuo modello di business.

Il tutto per raggiungere gli obiettivi di: studio del potenziale della startup, raccolta fondi, attrazione di potenziali partners e ottenimento di finanziamenti.

Questi obiettivi sono generalmente raggiunti se il documento è stato ben strutturato.

La struttura di un business plan può essere riassunta al meglio in questo esempio pratico e gratuito di business plan startup.

Ora che avrai consultato questo modello in PDF dovrai cercare di capire anche su quali aspetti concentrare la tua attenzione.

Per questo vediamo rapidamente le aree principali sulle quali investire tempo e risorse per fare un focus che porti a redigere un business plan a prova d’investitore.

 Le sezioni standard di un business plan

Seguendo il nostro esempio business plan startup e informandoti su come fare un business plan, noterai alcuni temi molto importanti nella struttura del documento.

Queste tematiche sono particolarmente importanti perché ti possono aiutare ad organizzare, strutturare e modellare la tua startup al meglio.

Mission e Vision

La descrizione del progetto partendo dalle 5 W del business:

  • Who (chi)
  • What (cosa)
  • Why (perché)
  • Where (dove)
  • When (quando)

La composizione del team con i suoi manager e dipendenti e l’essenza del prodotto o servizio che si intende proporre sono i primi aspetti da approfondire. È in questa parte del documento che si parlerà anche delle eventuali sedi dell’azienda, di perché avrà successo e quando raggiungerà il break even.

Il mercato: analisi contesto e concorrenza

È fondamentale conoscere il mercato di riferimento nel quale si intende inserirsi.

Ciò include le tendenze del settore e le tecniche che intendi adottare per sfruttarlo al meglio. Nota bene, agli investitori interessano settori promettenti, sui quali valga la pena scommettere; quindi, fornisci dati reali sulla floridità del settore.

La tua offerta in termini di servizi e prodotti

Parlare del cuore pulsante del tuo business è doveroso. Per sviscerare al meglio il tema è fondamentale non solo entrare nei dettagli della tua offerta in termini di servizi o prodotti. Dovrai anche approfondire quali sono le innovazioni apportate dalla tua startup e qual è la valutazione in fase embrionale della tua startup (Pre-money valuation)

Immissione sul mercato e strategia di vendita

In questa sezione affronterai come intendi aggredire il mercato e quali sono le strategie di crescita a breve, medio e lungo termine. Particolarmente importante, ai fini di una perfetta comprensione da parte di chi legge, è l’inserimento di esempi di come il cliente verrà a conoscenza del prodotto/servizio e come ne potrà fruire.

Il marketing

Strettamente collegato al tema precedente, la strategia di marketing è una delle sezioni che caratterizzano di più il documento. Partendo dall’esempio business plan startup dovrai spiegare qui come intendi promuovere l’offerta della tua startup entrando nel dettaglio della strategia da adottare a livello comunicativo e di promozione.

Fondi necessari e perché investire

Definisci il fabbisogno finanziario della tua startup e per cosa serviranno gli investimenti.

Fornisci un orizzonte di tempo per il quale serviranno finanziamenti e convinci gli investitori a scommettere sul tuo progetto.

Appendice: varie ed eventuali

Dalle documentazioni legali ad allegati e documenti di altro tipo (come ad esempio le referenze), questa parte completa e integra il contenuto del business plan.

Esempio Business plan startup: perché è così importante

Secondo uno studio pubblicato su “Small Business Economics”, le start up che definiscono il proprio raggio di azione tramite il business plan hanno sino al 150% in più di trasformare il progetto in impresa.

Per questo, non perdere tempo, scegli un esempio business plan startup da cui partire e metti in opera le ricerche necessarie per preparare questo documento al meglio.

Per farti aiutare in questo processo, puoi usufruire del supporto di Grownnectia, tramite un apposito servizio pensato per tutti gli startupper che intendono redigere un documento efficace.

Inoltre, per scaricare l’esempio business plan startup e iniziare questo percorso, clicca qui sotto e scarica un modello pratico e gratuito

Lascia un commento

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial