Business plan per finanziamento

business plan per finanziamento

In questo articolo ti parliamo di business plan per finanziamento. In particolare, ti spiegheremo, attraverso consigli e video, come prepararne uno a prova di investitore.

Leggi i prossimi paragrafi e scopri tutto sull’argomento.

Business plan per finanziamento: è importante?

Decisamente sì. Un business plan per finanziamento serve a rendere chiaro all’interlocutore (in questo caso un business angel, un fondo d’investimento o una banca) la dimensione e la solidità del progetto imprenditoriale.

La stragrande maggioranza delle startup, infatti, fallisce per il motivo più scontato. Banale, ma tremendamente impattante: la mancanza di liquidità.

Ciò posto, è facilmente intuibile quanto la raccolta fondi sia estremamente decisiva nel futuro di una startup. Il business plan è, dunque, lo strumento principale attraverso cui mostrare la bontà dell’impresa agli attori interessati ad entrarne a far parte.

Leggi anche: investitori startup, 5 modi per trovarli

Cosa inserire?

Quali informazioni inserire all’interno del business plan per finanziamento? Innanzitutto è bene iniziare dall’executve summary. Si tratta di un riassunto della lunghezza di massimo 2 pagine in cui è descritto, in estrema sintesi, l’azienda o startup.

Successivamente, è possibile passare alla descrizione del progetto imprenditoriale: storia, team, mission, vision.

Un capitolo potrà essere dedicato alle strategie di marketing, ma è chiaro che, trattandosi di un piano aziendale diretto a un finanziamento, un’area importante dovrà essere dedicata alla parte economica-finanziaria del progetto.

L’area economica-finanziaria

Una sezione dovrà essere dedicata all’analisi di mercato: il mercato in cui opera l’azienda, le opportunità e le minacce che presenta e la posizione di essa rispetto alla concorrenza.

Un’altra area sarà diretta alla stesura del financial plan: strategia finanziaria, costi ed investimenti previsti, analisi di Breakeven, gli Investimenti in Asset, i flussi di cassa, il fabbisogno finanziario, gli indici di redditività, l’uso dell’equity.

Piano finanziario: come scriverlo e esempi

Infine, sarà possibile inserire anche informazioni relative a:

  • Analisi dei rischi: descrive i rischi che l’azienda potrebbe incontrare nel corso della sua attività.
  • Piani di contingenza: i piani che l’azienda ha in atto per affrontare i rischi identificati nell’analisi dei rischi.
  • Appendici: con informazioni aggiuntive che sono pertinenti al business plan, ma che potrebbero essere troppo lunghe o complesse per essere incluse nel corpo principale del documento.

Business plan: a cosa serve e come crearlo. Guarda il video di Massimo Ciaglia

Domande frequenti

Quanto deve essere lungo un business plan per finanziamento?

Non esiste una lunghezza standard. Tieni presente, però, che la bontà di un piano aziendale non dipende dalla sua lunghezza, anzi. Chi legge non ha molto tempo a disposizione: aiutarlo con un documento capace di unire sintesi e chiarezza è senz’altro un punto a tuo favore. In linea di massima un business plan per finanziamento dovrebbe essere lungo circa 30-50 pagine, compresi i dati finanziari.

A quale orizzonte deve guardare un business plan?

Generalmente, il documento guarda ai prossimi 3-5 anni.

Va aggiornato?

Generalmente sì. Perché nell’arco di un orizzonte temporale medio-lungo, giocoforza accadranno eventi che imporranno modifiche. Fra i mutamenti tipici a cui l’azienda va incontro ci sono la realizzazione di un nuovo prodotto, il cambiamento delle condizioni di mercato, nuove legislazioni, cambiamenti a livello di management.

Posso realizzarlo da solo?

Sì, purché all’interno del team siano presenti le giuste competenze, specie in ambito economico-finanziario. Come hai potuto notare, infatti, la redazione di un piano aziendale lascia entrare in gioco varie skills, che raramente (se non mai) sono presenti in un’unica persona.

Posso affidarmi all’intelligenza artificiale?

Ti consigliamo di lasciar perdere l’AI. Questo perché il beneficio di un consistente risparmio di tempo non viene ripagato dal costo di un documento che rischia seriamente di contenere refusi, ripetizioni, informazioni errate e di compromettere, di conseguenza, l’immagine del tuo progetto imprenditoriale. Nulla può sostituire la conoscenza e l’esperienza di un advisor, con un team di professionisti. Nel caso tu non sia sicuro dei tuoi mezzi e delle capacità del tuo team è meglio non rischiare e affidarsi a professionisti del settore.

Il tuo business plan per finanziamento con Grownnectia

Sei alla ricerca del tuo business plan per finanziamento e non hai a disposizione le giuste figure per realizzarlo? Niente paura! Il team di Grownnectia è al tuo servizio per consegnarti un documento efficace, a prova di investitore, su misura per te e in tempi brevi.

Qui maggiori informazioni sul nostro servizio di business plan per finanziamento

Vuoi parlarci del tuo progetto di business? Richiedi una consulenza gratuita