Come trovare investitori per startup

Come trovare investitori interessati alla tua startup: i 5 passaggi da seguire

Hai appena lanciato o stai pensando di lanciare la tua startup e sei alla ricerca di investitori? Se stai pensando a come trovare investitori per la tua startup, sei nel posto giusto.

Esistono naturalmente diverse tipologie di finanziamento attualmente disponibili (anche in Italia), ma in questa guida voglio illustrarti step-by-step una strategia per attrarre investitori realmente interessati alla tua startup e ottenere così i fondi di cui hai bisogno.

1. Come trovare investitori? Definisci il tuo potenziale investitore

Se vuoi trovare investitori per la tua startup e raccogliere fondi, devi essere proattivo, non puoi aspettare che siano loro a venire da te e a offrirti i loro soldi… anche perché sarà davvero difficile che possa accadere!

Che cosa fare allora? Anzitutto devi capire chi sono i tuoi potenziali investitori, tenendo conto di fattori quali il settore della tua startup o la fase in cui essa si trova.

Ad esempio, se il settore della tua startup è il food-tech, forse non ha molto senso cercare di attirare l’attenzione di persone che hanno sempre investito nel fintech. Allo stesso modo, se la tua startup è solo nella fase iniziale e non hai ancora un MVP (Minimum Value Product) o un prototipo del tuo prodotto, è inutile cercare di attirare l’attenzione di venture capitalist, i quali sono notoriamente inclini ad investire solo in startup che hanno già mostrato alcuni progressi (prodotto sviluppato, buona customer base, business model collaudato, avere una prima traction, ecc.).

 

2. Fai una ricerca

Una volta che ti sei fatto un’idea di chi potrebbe investire nella tua startup, devi iniziare la tua ricerca.

In che modo? Un buon punto di partenza può essere LinkedIn: impostando le parole chiave giuste nella barra di ricerca della piattaforma, potresti trovare i profili di alcuni investitori che magari stanno cercando proprio startup come la tua in cui investire il proprio denaro.

Naturalmente non ti sto suggerendo di aggiungere i potenziali investitori su LinkedIn e spammarli fino alla morte, chiedendo subito loro di finanziare la tua startup, perché sarebbe un gravissimo errore. Piuttosto inizia a seguirli, a capire quali sono i loro interessi, che tipo di investimenti hanno fatto in passato, quali sono i loro criteri di valutazione, ecc.

Insomma devi studiare i tuoi potenziali investitori, cercando di capire cosa cercano: in un secondo momento questo ti sarà molto utile per coinvolgerli e convincerli ad investire nel tuo progetto imprenditoriale.

 

3. Partecipa ad eventi di networking

Passiamo al terzo punto su come trovare investitori per la tua startup. Conoscere meglio i tuoi potenziali investitori è certamente un primo passo, ma non basta. Se vuoi attirare la loro attenzione, devi conoscerli e farti conoscere di persona. E il miglior modo per riuscirci è partecipare ad eventi di networking.

Da questo punto di vista, seguire i tuoi potenziali investitori su LinkedIn (o su altri canali social) ti permetterà non solo di informarti correttamente sul loro conto, ma anche – e soprattutto – di capire dove puoi trovarli. Non di rado gli investitori condividono con i propri contatti o follower gli eventi ai quali prenderanno parte.

 

4. Racconta la tua startup

Sembra scontato, ma non lo è affatto: se vuoi attrarre investitori interessati, devi far conoscere la tua startup il più possibile, non solo attraverso i canali social.

Anche se la comunicazione digitale ha ruolo sempre più preponderante, essa non potrà mai sostituire la comunicazione face-to-face. Non a caso ti ho suggerito di partecipare ad eventi di networking: l’obiettivo è incontrare i tuoi potenziali investitori e dialogare con essi, cercando di far convergere la discussione sulla tua startup.

Ancora una volta, non ti sto suggerendo di adottare un approccio diretto: presentarsi un evento e dire a chiunque incontri che stai cercando finanziatori ti farà apparire come un barbone cerca-soldi o quello che Adam Grant, autore di Give and Take, definirebbe un “taker”. E indovina un po’? Con un simile atteggiamento otterrai esattamente l’effetto opposto!

Al contrario, non devi semplicemente parlare della tua startup come se volessi vantartene, ma devi raccontarla, proprio come se fosse una storia. Ad esempio racconta com’è nata l’idea, come hai incontrato le persone che fanno parte del tuo team, che cosa avete fatto per attirare i primi clienti, quali sono i risultati che avete raggiunto e i vostri piani per il futuro, ecc.

Racconta queste cose, ma fallo lasciando trasparire la passione, la grinta, la voglia di mettersi in gioco e rischiare: ricorda che non conta solo ciò che racconti, ma anche come lo racconti.

Un buon modo per raccontare la tua startup, ad esempio, è preparare un pitch di presentazione efficace e d’impatto, con l’obiettivo non di raccogliere capitali, ma di attirare l’attenzione degli investitori giusti ed ottenere, in un secondo momento, un meeting one-to-one con essi.

E ricorda che prima di vendere  la tua startup devi saper vendere te stesso.

 

5. Sii preparato alle domande dei tuoi investitori

Passiamo al quinto step su come trovare investitori per la tua startup. Se sarai riuscito a raccontare la tua startup nel modo giusto e ad attirare l’attenzione degli investitori, questi ultimi certamente desidereranno approfondire e saperne di più. In questo caso, sii pronto a rispondere alle loro domande e a dissipare qualunque dubbio possa farli desistere dall’investire nel tuo progetto.

Ecco qualche suggerimento:

  • dimostra di conoscere davvero il tuo business e di sapere come affrontare le sfide lungo il cammino, perché se lasci trasparire incertezza o confusione al riguardo, rischi seriamente di sprecare un’opportunità;
  • cerca di essere credibile, supportando sempre ciò che dici con fatti e numeri, non con supposizioni vaghe e ipotesi campate in aria;
  • sii pronto a spiegare di quanto denaro hai bisogno, perché ne hai bisogno e come intendi usarlo, cercando di dare un’idea di un possibile ritorno sull’investimento.

 

Conclusioni

In questo articolo ho condiviso con te un approccio strategico per cercare investitori realmente interessati alla tua startup.

Ora a te la parola: quale consiglio daresti ad un giovane startupper per trovare investitori per il suo progetto imprenditoriale?

Fammelo sapere nei commenti!

P.s. Vuoi avere supporto per trovare investitori interessati alla tua startup?

Lascia un commento

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial