Come far innamorare il mercato della tua idea: inizia dal digital marketing

Lo sai che se sbagli le valutazioni relative alle strategie di marketing digitale è molto probabile che la tua startup non si posizionerà sul mercato col giusto timing?

La nostra rubrica settimanale sulle startup continua con un nuovo argomento molto richiesto. Dopo averti parlato dei 7 processi chiave per far crescere la tua startup, è arrivato il momento di focalizzarci sulle strategie di marketing digitale che una startup deve assolutamente seguire se vuole farsi conoscere nel modo giusto.

Per creare una corretta strategia marketing, correlata a tutti gli altri processi che impattano una sana e corretta crescita di una startup, bisogna lavorare con uno strumento strategico. Noi utilizziamo The Startup Canvas, nato appositamente per le startup e nel quale nel settimo blocco viene declinata e analizzata la strategia Marketing.

Ora probabilmente ti starai chiedendo come creare una strategia di marketing vincente? Come comunicare al tuo target di mercato, al tuo segmento di clientela il prodotto/servizio che offri?

Bene, qui fugheremo ogni tuo dubbio e approfondiremo le strategie di marketing che potrai utilizzare per la tua startup. Sei pronto?

Veniamo a noi!

 

Strategie di marketing digitale: partiamo dalle buyer personas

La domanda che molti startupper ci pongono è: come faccio a raggiungere un determinato tipo di target di clientela? Dobbiamo ovviamente conoscere prima di ogni altra cosa le nostre buyer personas, ovvero il nostro cliente tipo o ideale.

Nessuna digital strategy può partire senza uno studio approfondito del nostro cliente. Dovremmo chiederci:

– Qual è il suo bisogno

– I trend negativi

– I grattacapi

Le paure

I trend positivi

Le opportunità

Le speranze.

Il consiglio che diamo è di dare proprio un volto a questa persona insieme ad un nome, cognome, età e professione, così ci risulterà più semplice immaginare una giornata tipo del nostro potenziale cliente e tutto quello che gli gira intorno, ovvero il suo ambiente.

Successivamente occorrerà creare una identità digitale per la tua startup, ovviamente questo è un aspetto fondamentale che rientra nelle strategie di marketing digitale. In questo caso, dovremo scegliere il nome da dare alla tua startup e bloccare il dominio corrispondente, se disponibile.

 

Strategie di marketing digitale: la landing page

Nelle strategie di marketing digitale non può mancare una landing page, sia per mostrarla agli utenti e per farli convertire in clienti, sia per essere la vetrina per gli investitori, che vorranno vedere ciò che stai sviluppando insieme al tuo team.

Se sei in una fase iniziale, puoi puntare ad una pagina di destinazione più orientata agli investitori. Ma questo non è sempre vero, dipende anche dal tuo prodotto/servizio e se sei in grado di cominciare a creare una traction, perché magari hai già un primo MVP sviluppato.

Si consiglia spesso di preparare una landing orientata al cliente con un’unica call to action, senza link esterni, in cui venga effettuata la lead generation per mostrare agli investitori che si sta validando il mercato e che c’è interesse.

La landing è importante che sia chiara, leggibile con un linguaggio semplice come se ti stessi rivolgendo al tuo potenziale cliente. Nessun linguaggio poco comprensibile.

Dalla CTA si potrà ricavare, come abbiamo detto sopra, un database di contatti e potenziali clienti, per dare vita a quello che viene chiamato email marketing o se si ha più budget passare ad utilizzare una piattaforma più complessa attraverso la marketing automation.

Qui il lavoro non sarà semplicissimo voglio avvisarti, ma i risultati sono davvero fenomenali. Bisognerà strutturare un piano di contenuti e sviluppare anche il blog, dove possibile.

Con la marketing automation potrai profilare i tuoi clienti, generare dei funnel basati su una scala del valore crescente dei servizi offerti, creare delle automation rules e potrai capire quandoi tuoi lead diveranno caldi, ossia quando saranno pronti all’acquisto tramite il loro scoring e invitarli a convertire su determinati servizi o prodotti della tua offerta.

 

Strategie di marketing digitale: le pr

Ovviamente nelle strategie di digital marketing non può mancare la parte legata alle PR, quindi la tua startup dovrà avviare collaborazioni con pubbliche relazioni, testate e blog, sfruttando anche campagne web.

Inoltre, non sono da escludere gli influencer che dovranno appartenere al settore a cui fai riferimento. Questa attività richiede sicuramente più budget, ma può essere una strategia vincente per determinati settori come il fashion e la cosmetica.

Questi sono solo i primi passi per sviluppare una strategia di digital marketing vincente. Infatti, tutte le attività selezionate per lo sviluppo marketing della tua startup rientreranno in un funnel. Il più comune è il funnel dei pirati, composto da 5 fasi principali: Acquisition, Activation, Retention, Referral e Revenue.

Va precisato che l’acquisizione dei clienti è la fase più semplice, avviene infatti attraverso campagne e strategie di marketing digitale. La vera difficoltà sarà mantenere l’utente attivo nel caso dell’app o far ritornare l’utente sul proprio sito o landing per acquistare di nuovo, quindi l’obiettivo più duro da traguardare sarà la retention.

 

Come creare una strategia digitale?

Per creare una strategia di marketing digitale per la tua startup non puoi improvvisarti. La strategia di marketing è fondamentale per farti conoscere all’esterno, ma soprattutto per farti conoscere ai tuoi potenziali clienti!

Per questo devi affidarti a professionisti del settore, quindi ad uno specialist del marketing o ad un growth hacker. Il growth hacker, che risulta essere una nuova figura nel panorama del digital marketing, è lo specialist che va ad individuare il processo migliore per incrementare i risultati di una determinata azione di marketing sfruttando l’ingegneria di prodotto e le strategie di marketing.

Per curiosità voglio dirti che i termini hack e hacking indicano un tipo di attività alla cui base è presente una forte creatività necessaria a migliorare i risultati del marketing in canali ritenuti idonei, che per la maggior parte delle startup sono legati al web.

Le attività tipiche di un growth hacker sono: A/B testing, ottimizzazione SEO, content ed e-mail marketing, social media marketing e advertising.

Per farti capire la portata delle strategie di marketing digitale ricordati sempre che la tua idea può anche essere la migliore idea, ma se non viene comunicata nel modo giusto è destinata a non decollare.

Se quindi vuoi un team di professionisti a tua disposizione, insieme alla presenza di Massimo Ciaglia, uno dei più importanti startup coach, e vuoi sviluppare una strategia di marketing personalizzata, ma non sai da dove partire o sei in dubbio che quella che stai adoperando sia quella giusta per te

L’articolo Come far innamorare il mercato della tua idea: inizia dal digital marketing proviene da The Startup Canvas It.

Lascia un commento

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial