Gian Luca Comandini: le chiavi del mio successo

Continuano i nostri aggiornamenti con la rubrica dedicata al professionista. Nel precedente focus abbiamo intervistato Raffaele Gaito, tra i più importanti growth hacker in Europa, che ci ha svelato segreti e curiosità sul growth hacking. Ora abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Gian Luca Comandini!

Ma chi è Gian Luca Comandini? Scopriamolo insieme!

Vision, intraprendenza e passione sono questi i leit motiv di Gian Luca Comandini, romano classe 1990. La sua attività inizia con lo sviluppo e la diffusione mediatica dell’App “I pronostici del Mister’. Una realtà da cui non si discosterà mai. Infatti, elabora un algoritmo che consente di sfruttare economicamente “falle” nelle quotazioni di scommesse sportive e poter consigliare con successo pronostici sportivi.

Gian Luca Comandini fonda “You & Web”, società che lega le più brillanti menti digitali e che nel 2016 viene venduta a HDRA, colosso della comunicazione, e di cui successivamente diventa socio, sedendo nel Consiglio d’Amministrazione.

Ospite in numerose trasmissioni televisive come consulente e opinionista RAI, professore universitario ed esperto di Bitcoin sogna l’istituzione del primo Ministro dell’Infosfera.

E ora non resta che dedicarci al nostro focus di oggi dedicato a Gian Luca Comandini.

Intervista a Gian Luca Comandini

1- La tua storia inizia nel 2013 quando hai deciso di acquistare centinaia e centinaia di bitcoin per “pochi euro”. Oggi un bitcoin vale molto di più, circa 6k. Cosa ti ha spinto a credere in un sistema così rivoluzionario e sconosciuto?
La fede e la preparazione. Ero appena uscito da una laurea in economia, dunque avevo la preparazione giusta per comprendere una rivoluzione del genere, inoltre mi son sempre fidato molto delle persone con cui collaboro, quindi appena un mio programmatore mi ha parlato di bitcoin, mi ci sono buttato senza pensarci due volte.

2- Il bitcoin è la moneta del futuro. Tuttavia, come anche dal tuo programma politico, c’è poca conoscenza su determinate tematiche e tecnologie come la blockchain, la robotica e l’intelligenza artificiale. Come spiegheresti ad un bambino che cos’è il bitcoin?
Più che bitcoin spiegherei cosa è la blockchain. È questa la vera rivoluzione, la tecnologia alla base del bitcoin. La blockchain non è altro che un registro pubblico condiviso tra più computer di una rete. Ogni informazione presente in questo registro virtuale è crittografata e permanentemente non modificabile, dunque sicura.

3- Gian Luca Comandini, oltre ad essere un imprenditore, è anche un docente universitario. Come stai portando nelle scuole gli argomenti sopra citati? Cosa si prova ad essere un evangelist che prova a diffondere questa cultura come base del futuro di questa nuova generazione?
È un’emozione unica, vedi negli occhi dei ragazzi (spesso miei coetanei) una nuova speranza. La voglia di intraprendere nuove strade, di percorrere e colonizzare percorsi non battuti. Ho sempre pensato che con la passione e le competenze si coinvolgono più facilmente le persone e ne ho costantemente conferma proprio dai miei corsi.

4- Tra i tuoi obiettivi, c’è il desiderio, e anche il sogno, di istituire il Ministero dell’Infosfera cioè un ministero che si occupi di innovazione a 360°. Quando pensi che questo sogno possa diventare realtà?
Ormai ci siamo quasi. Penso che la maggior parte dei paesi del mondo stiano andando in questa direzione, siamo rimasti solo noi tagliati fuori. Mi auguro e sono fermamente convinto che entro un paio di anni avremo il nostro Ministro dell’Innovazione e soprattutto avremo la vera innovazione nella pubblica amministrazione, e non solo.

5- “Vedo oltre, vado oltre”. Questa è la frase che sicuramente ti contraddistingue e rappresenta anche il tuo modus operandi. Per chi non vuole essere travolto dal mondo dell’innovazione, ma vuole essere attore consapevole e protagonista di questa realtà cosa consigli di fare?
STUDIARE! La preparazione, l’aggiornamento e la capacità di adattamento sono gli unici ingredienti per riuscire a surfare lo tsunami dell’innovazione. Oggi, grazie ad internet, abbiamo a disposizione miliardi di documenti in un clic, sfruttiamolo!

6- Hai scritto la prefazione del nuovo libro di Massimo Ciaglia: “The Startup Canvas. Il metodo per trasformare una idea in un successo sicuro”, già best seller su Amazon. Cosa pensi dell’innovativo metodo che sta letteralmente rivoluzionando il modo di fare startup?
Massimo è in assoluto uno dei più conosciuti e concreti professionisti nel settore delle startup. È un vero maestro del suo mestiere, ciò che gli fa onore è essere riuscito a trovare il tempo e la voglia di trasferire tutto il suo know how e i suoi successi in un metodo semplice, lineare e completo che senz’altro aiuterà migliaia di ragazzi a realizzare il proprio sogno e a diventare imprenditori.

Per distinguerti realizza ciò che sogni

L’articolo Gian Luca Comandini: le chiavi del mio successo proviene da The Startup Canvas It.

Lascia un commento

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial